Cos’è il Coaching

coach

 

Il coaching è un metodo che aiuta individui e gruppi a massimizzare le proprie capacità, a riconoscere le proprie potenzialità e a superare i propri limiti per raggiungere l’eccellenza impegnando il massimo potenziale.

La metodologia di coaching centrata maggiormente sul risultato, piuttosto che sul problema, aiuta le persone a sviluppare nuove strategie di pensiero e a realizzare prestazioni più efficaci. Un coach fornisce ispirazione e strategia e poi strumenti e tecniche pratiche.

Un Coach può essere assimilato ad un “vettore” che trasporta un individuo o un gruppo di persone dallo stato attuale ad uno “stato” desiderato.

La nozione di coaching nel senso educazionale formativo deriva dal concetto che il coach porta i propri clienti a migliorare le proprie potenzialità e a raggiungere risultati eccezionali. Si parte infatti da uno “stato attuale” del cliente per trasportarlo verso uno “stato desiderato” o “obiettivo” attraverso un allenamento mentale continuo che diventa una sorta di partnership tra coach e coachee (cliente).

I Benefici

  • trasformare in realtà il sogno che da troppo tempo hai riposto nel cassetto
  • riconquistare la forma fisica ed avere più energia
  • perdere quel brutto vizio che ti opprime
  • sentirti in piena sintonia con l’Universo e con te stesso
  • gestire le emozioni, trasformare ansia e stress in potente energia
  • vivere una vita fatta di successi, di consensi, di raggiungimenti stimolanti e gratificanti
  • migliorare la comunicazione e le relazioni
  • guadagnare di più
  • avere più tempo libero
  • provare maggior passione
  • debellare una fobia lieve ma fastidiosa

Il coaching non deve essere confuso con una metodologia terapeutica. Ci tengo a precisare che il coach non cura e non si rivolgono al coach persone malate. Il coach non è un medico. Tuttavia con il sapiente impiego di alcune tecniche di programmazione neurolinguistica, il coach può risolvere in modo molto rapido ed efficace piccoli problemi come ad esempio leggere depressioni, atteggiamenti compulsivi e/o indesiderati (onicofagismo, tabagismo, dipendenze), fobie (aerofobia, agorafobia, aracnofobia, ecc.).

Il coaching, contrariamente alle terapie d’aiuto, imposta il lavoro proiettandolo in avanti con uno sguardo rivolto e fisso sul risultato che il cliente vuole raggiungere.

E’ stimato che l’ intervento di un coach fa aumentare le performance dell’88%, i dati di questa ricerca condotta dalla Personnel Managers Association e pubblicata dal Times sono molto significativi e dimostrano in modo eloquente l’efficacia e l’utilità di affidarsi ad un coach professionista per intraprendere un percorso di sviluppo e miglioramento.

Chi è il Coach

Il coach è un professionista che può agire ad un solo livello o a più livelli, a seconda delle necessità e bisogni del cliente e può essere necessario che assuma uno dei vari possibili “ruoli” di seguito descritti:

  • GUIDA: il coach, assumendo il ruolo di “guida”, ha il compito di rendere l’ambiente del cliente sicuro e confortevole. Ciò significa per il coach frequentare il contesto in cui vive l’individuo e assicurarsi che in questo non vi siano inutili distrazioni o interferenze.
  • INSEGNANTE: il coach, assumendo il ruolo di “insegnante”, aiuta le persone a sviluppare le loro abilità di pensiero
  • MENTORE: il coach nella veste di mentore aiuta le persone a sviluppare le proprie competenze inconsce, grazie al superamento delle resistenze interne.
  • SPONSOR: il professionista del coaching, assumendo il ruolo di sponsor, riconosce l’essenza e l’identità del coachee (cliente), fornendo le condizioni, i contatti e le risorse che consentono all’individuo e al gruppo di utilizzare la propria abilità.
  • RISVEGLIATORE: il coach, assumendo il ruolo di “risvegliatore” fornisce alla persona i contesti e le esperienze che permettono alla persona di entrare in contatto con il proprio spirito.

Il coaching da molta importanza al “cambiamento generativo” che si basa sul raggiungimento di obiettivi specifici e non sulla risoluzione di problemi e conflitti passati.

Lo scopo principale del coaching (life, business, sport) è quello di aiutare le persone a costruirsi il futuro che desiderano e a sviluppare le abilità necessarie nel minor tempo possibile, perché quel futuro si realizzi.

Un intervento di personal coaching lavora su tematiche concordate col cliente, definendo gli obiettivi da raggiungere e creando i piani d’azione per realizzarli.

Il personal coaching (life, sport, business) è una tecnica molto efficace, in quanto, a differenza delle altre tecniche psicologiche definisce gli obiettivi in modo congruente al funzionamento della mente del cliente, permette di creare un rapporto sinergico tra coach e coachee che lavorano per raggiungere gli obiettivi prefissati, aiuta il coachee a utilizzare al meglio le proprie capacità mentali e a sviluppare nuove abilità.

TOP